GAS SINTETICI A BASSO GWP
Gli impianti con gas frigorigeni sintetici erano i più utilizzati, nella refrigerazione, per la non tossicità, la non infiammabilità, per un range di pressioni di esercizio limitate e per un costo accettabile.
La dannosità del cloro (buco dell’ozono) e successivamente, un grado di effetto serra elevato hanno comportato una riduzione nel loro utilizzo
Oggi la ricerca tecnologica ha contribuito a trovare miscele con basso GWP tali da poter sostituire i gas sintetici a base cloro e fluoro attraverso un’operazione chiamata RETROFIT.
Siamo in grado di fornirvi gruppi frigoriferi di elevate potenzialità per i seguenti usi:img_20160420_081346

– climatizzazione caldo e freddo con recupero fino a 65°C gas HFO 1234 ze;
– refrigerazione commerciale con temperature fino a -35°C;
– retrofit di impianti con R 507 di tipo allagato a pompa.
Non esitate a richiedere specifiche tecniche e sopraluoghi per permetterci di offrirvi la migliore soluzione applicativa rispetto alle Vostre reali esigenze e/o aspettative


GAS AMMONIACA NH3
Gli impianti con gas frigorifero ammoniaca NH3 sono i più utilizzati nel settore della refrigerazione industriale e commerciale medio grande. Oggi nel nord dell’Europa vengono installati e prodotti gruppi con utilizzo a pompa di calore con sonde geotermiche a 250 mt con capacità da 600 e 2000 kw per unità di compressione.
L’uso di sonde molto profonde garantisce una acqua di sorgente a circa 25°C e quindi con espansione dell’ammoniaca ad una evaporazione a 15-18°C, raggiungendo elevati rapporti di compressione e temperature d’acqua calda di circa 65°C.
Nel settore industriale con fluidi secondari si utilizza ammoniaca in impianti di capacità elevate. Proponiamo una piccola serie di unità di compressione premontate e compatte di media capacità, tra 100 e 300 kw termici con condensazione mista per climi temperati.
Per climi caldi associamo l’unità di compressione con condensatori evaporativi.
Accoppiando più unità compatte, possiamo raggiungere medie capacità con costi di insiemi inferiori al costo di gruppi tradizionali built on site.
ammoniaca

 

GAS FRIGORIGENI ANIDRIDE CARBONICA CO2
L’uso dell’anidride carbonica risale al secolo scorso con condensazione acqua per contenere le pressioni di condensazione elevate.
La costruzione dei pezzi più massiccia e quindi di costo maggiore ha limitato le applicazioni e il suo sviluppo.
Oggi, con il limite d’uso per gas frigoriferi sintetici, (fluorati e con GWP elevati) l’ utilizzo di gas frigorifero anidride carbonica ( GWP = 1 non tossico e non infiammabile) rappresenta la soluzione migliore per la sicurezza delle attività produttive in climi temperati
Un ulteriore vantaggio è che, con una elevata temperatura di scarico, si possono avere pompe di calore con produzione di acqua fino a 80°C/90°C con elevati COP per:
– riscaldamento di acqua sanitaria;
– utilizzo di sorgente aria con climi freddi fino a-15°C. Si potrebbero utilizzare temperature di sorgente aria più basse (-30°C), ma i costi di gestione lieviterebbero e non poco.
– applicazioni industriali con temperature d’utilizzo basse (ca -40°C) con realizzazione in espansione o allagato;
– applicazioni commerciali in celle e supermercati
Siamo in grado di fornire:
– pompe di calore di varia capacità tra 20 e 100 kw acqua/aria e acqua/acqua, utilizzando entrambe le sorgenti, per avere un rendimento COP fino a 9;
– unità di compressione tra 12 kwt 150 kwt con temperatura di espansione fino -44°C per processi alimentari e chimici, impianti variabili a seconda delle necessità con sistema doppio stadio e/o bifase con gas frigoriferi diversi (NH3, R 290, HFO).
Non esitate a richiedere specifiche per permetterci di offrirvi la migliore applicazione rispetto alle vostre reali esigenze.
Inoltre, tecnologia dovrà eliminare il più possibile l’utilizzo di gas che creano effetto serra (gas freon) e limitare la combustione di materiali fossili.
Risulterà invece appropriato l’utilizzo di cicli frigoriferi (con uso di energia elettrica), prodotta in modo rinnovabile, tale da produrre il riscaldamento di acqua sanitaria, la climatizzazione residenziale e le pompe di calore con anidride carbonica fino a ca+90°.

impianto-co2-1



BRINE (FLUIDI SECONDARI)

Sono particolarmente indicate per il raffreddamento di celle frigorifere con areo-evaporatori per circolazione di fluidi secondari (glicole e/o formiato di potassio).

brine

Ne esistono vari tipi, secondo uso e applicazioni, in funzione della temperatura richiesta:
– fino a -18°C utilizziamo BRINE acqua + glicole polipropilenico inibito;
– fino a -27°C utilizziamo più fluidi, a seconda della quantità di liquido necessario (TIFOXIDE, PEGASOL, facold brine SEC);
– fino a – 40°C utilizziamo, ove possibile, anidride carbonica liquida;
– fino a -80°C utilizziamo facold brine SEC.



GAS FRIGORIGENI IDROCARBURI
Sono gas con elevate prestazioni, e ottimi rendimenti. L’infiammabilità ne limita molto le applicazioni.
I gas frigorigeni idrocarburi sono di diversi tipi, con temperature d’esercizio anche molto basse. Permettono quindi la realizzazione di cicli bifase con stadio di bassa pressione, con temperature di espansione di circa -80°C.
L’uso di un nostro fluido secondario, in circuito chiuso, con caratteristiche di non infiammabilità, permette di trasportare il freddo nei punti di fabbisogno, ubicando l’unità frigorifera con gas infiammabili in zona appropriata, limitando così le possibilità di rischio.
Siamo in grado di fornire:
– gruppi di limitata capacità fino a 1 kw termico;
– gruppi frigoriferi con R 290 fino a 150Kw termici, (condizìoni standard), completi e funzionanti con fluidi secondari per il trasporto del freddo fino al processo termico;
– gruppi frigoriferi a bassissima temperatura.

NON ESITARE A CONTATTARCI!

Cognome e Nome (necessario)

Email (necessaria)

Interessato a

Il tuo messaggio

Antispam

Comments are closed.